Pasquale Musella Ufficio Stampa Teatro KopóGiornalista, classe 1977, compie gli studi universitari  a Napoli, sua città d'origine. Da diversi anni vive e lavora a Roma, dove ha conseguito un Master in Eventi presso lo IED. Collabora con diverse redazioni giornalistiche, occupandosi di moda e costume, arte e spettacolo, quegli stessi ambiti nei quali presta la sua opera come Ufficio Stampa&PR.

PERCHÉ KOPÓ

jacques-copeau-vers-1917-b.n.-dept-.-des-arts-du-spectacle

Nel 1913 a Parigi Jacques Copeau, drammaturgo attore e critico francese inaugurava il suo Théâtre du Vieux Colombiers per “reagire contro tutte le codardìe del teatro commerciale” e sostenere una recitazione essenziale, priva di manierismi che riportasse in scena i grandi classici.

Tra alti e bassi, Il Vieux Colombiers è oggi ancora attivo ed è una delle tre sale utilizzate dalla Comédie Française.

A 100 anni esatti da quel 23 ottobre 1913, il piccolo teatro di Via Vestricio Spurinna ha deciso di dedicare il suo lavoro alla figura del maestro francese, nella speranza che il secolo di attività del più famoso predecessore auguri al piccolo Kopó ugual fortuna.

SEGUICI SU FB

SEGUICI SU GOOGLE+